educazione

Urlare ai bambini è nocivo

Varie ricerche, come quella svolta dall’University of Pittsburgh, in dieci scuole medie, nell’arco di due anni, dimostrano come le urla, provocano insicurezza e fanno emergere sentimenti come il risentimento e la rabbia.

Urlare, con lo scopo di educare, non è positivo, anzi, è paragonabile ad una violenza fisica, come le sculacciate; ciò non significa che bisogna dare completa libertà ai nostri figli, senza reagire ad un loro comportamento errato, ma dobbiamo cercare di COMUNICARE con loro mettendoli sul nostro stesso piano. Ho scritto comunicare a lettere maiuscole, proprio per sottolineare l’importanza di questo atto, che forse viene molte volte dimenticato o frainteso. Parlare, cercando di spiegare ai bambini cosa ci preoccupa e il perché quel loro gesto o parola la riteniamo sbagliata, ci porta ad un dialogo alla pari con loro, e cosi COMUNICHIAMO.

Le urla, nascondono un incapacità o paura da parte di noi genitori di trasmettere l’insegnamento, ma ciò, può generare danni comportamentali nei bambini, come vandalismo, aggressività e anti socialità, e ciò si evidenzierà in maniera netta nell’adolescenza.

Capisco che è difficile oggigiorno essere buoni educatori dei nostri figli e non urlare o non sculacciare, tutto cose estranee forse dall’educazione che i nostri genitori hanno adottato con noi; ma vorrei aiutarvi suggerendovi alcuni punti per

NON URLARE:

  • Prima di agire cerchiamo di tranquillizzarci focalizzando la nostra mente su altro, magari uscendo anche dalla stanza per qualche secondo, una volta più calmi prendiamo in mano la situazione.
  • Non incolpiamo in maniera esponenziale i nostri figli se non riescono a fare tutto ciò che vogliamo, anzi, aiutiamoli a migliorare.
  • Individuiamo i momenti della giornata in cui urliamo di più, magari a colazione o la sera? Scoprendo ciò capirai che magari la non pazienza è dettata dalla stanchezza e stress più che dal bambino in se.
  • Non sentirti in colpa, perché questo sentimento genera malessere che a sua volta provoca ancor più tensione e quindi poca lucidità nell’affrontare le situazioni.

Detto ciò concludo dicendo che, a chiunque può sfuggire un urlo o una sculacciata, non siamo mica perfetti, siamo fatti di carne, ossa ed emozioni, ciò che non deve avvenire, è che questo, entri a far parte della quotidianità,  diventando quasi normale.

Mostriamo ai nostri figli la parte migliore di noi, perché ricordiamo che loro sono i nostri primi fan e ottimi osservatori.

Giusy.B  Educatrice risponde 

ARTICOLO SCRITTO PER IL BLOG EducaMente 

 www.educamente.altervista.org

@educa.mente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...