educazione

La passione non ha genere

Nei negozi, specialmente in questo periodo, camminando nelle corsie dei #giochi, assistiamo alla divisione dei giocattoli per maschietti e per femminucce…ma mi chiedo perché? #Genitori, insegnamo ai nostri figli che, un bambino può cullare e prendersi cura di una bambola senza vergogna, e la “principessa” di casa può divertirsi con le classiche ed intramontabili macchinine, lei potrà diventare meccanico, calciatore o ingegnere, e lui potrà,se lo vorrà, diventare cuoco, parrucchiere ecc ecc… insegnamogli che non esistono giochi e sogni da maschio o da femmina perché la #PASSIONE NON HA GENERE!

Educatrice risponde

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...