educazione

La crisi post-nascita

breakup-908714_960_720Diventare genitori è una gioia immensa che ti cambia la vita per sempre. Cambiano i tempi, le priorità e le esigenze, ma ciò che viene rivoluzionato di più è il rapporto con il/la partner.

Il passaggio da essere coppia a famiglia può essere traumatico, la nascita di un figlio è forse la crisi coniugale peggiore che una coppia attraversa nell’arco della vita.

Chi soffre di più questo cambio sono gli uomini, i quali si sentono insoddisfatti, giudicando “buona” la loro relazione di coppia (post nascita del figlio) solo il 48%, mentre per quanto riguarda la vita sessuale viene giudicata “buona” solo dal 28% di loro. Ma perchè succede questo?

Con l’arrivo di un bimbo, la stanchezza e lo stress sono all’ordine del giorno; andare al lavoro dopo notti insonni o sbrigare le faccende domestiche diventa qualcosa di complicato, provocando irritabilità e nervosismo, e  già questo basta per dare il via libera alle primi liti.

A tutto ciò aggiungiamo anche gli scombussolamenti fisici e mentali della neo-mamma, la quale si trasforma da partner amorevole e devota, a “mamma chioccia”, impegnata ad accudire solo il figlio e creando un mondo inaccessibile al neo-papà. L’uomo in questo caso, invece di comportarsi come un bambino, piangendo attenzioni, o rifugiandosi completamente nel lavoro, visto come via di fuga, dovrebbe cercare di stare il più vicino possibile alla donna, affettivamente e psicologicamente.

Ma anche la donna deve fare un passetto verso il partner cercando di prendersi cura di se e anche se difficile, staccarsi anche solo per un ora la giorno dal piccolo, lasciandolo o proprio al papà, che così si sentirà più coinvolto nella vita genitoriale, o se è possibile, ad una persona di fiducia, in modo tale da potervi ritagliare un po di tempo solo per voi due, riscoprendo il piacere di stare insieme.

L’intimità di coppia viene messa a dura prova nei mesi dopo il lieto evento, ma è molto importante riprenderla il primo possibile, perchè può sembrare strano, ma le figure genitoriali devono camminare pari passo con le figure di amanti. Se i genitori si amano fanno il bene sia loro che del bambino.

Un ultimo consiglio per superare la crisi coniugale è quello di trascorrere del tempo in famiglia: fare attività tutti insieme come semplici passeggiate, chiacchierare e confrontarsi davanti un buon pranzo o cena fuori sarà sicuramente di aiuto.

E ricordate che nulla è impossibile e tutto è risolvibile se c’è rispetto amore e tolleranza da parte di entrambi.

Giuseppina Biafora

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...